Scegliere un diamante

Namdar Diamonds dal 1964

Il diamante è carbonio, o meglio, è una delle tante forme in cui può presentarsi il carbonio. In particolare il diamante è costituito da un reticolo cristallino di atomi di carbonio disposti secondo una struttura tetraedrica. Ed è proprio questa particolare struttura che permette al carbonio di essere più stabile e di trasformarsi, sotto condizione di grande pressione ed elevata temperatura, in diamante piuttosto che in comune grafite (risultato di una struttura più instabile del carbonio). I diamanti hanno origine nel mantello della Terra, dove esistono le condizioni di altissima pressione necessarie alla loro formazione. Si pensa che i diamanti ritrovati in superficie provengano da una profondità tra i 150 e i 225 km. I cristalli vengono portati alla superficie, inglobati in una roccia contenente molta olivina detta kimberlite, da condotti vulcanici mediante eruzione. I diamanti hanno moltissime applicazioni, grazie alle loro eccezionali caratteristiche fisiche e chimiche. La più rilevante è l'estrema durezza, il diamante è il minerale di origine naturale più duro che si conosca, la sua durezza Mohs è pari a 10, ed è fino a 140 volte superiore a quella del corindone, con durezza 9 nella scala di Mohs.

Il taglio dei diamanti grezzi per trasformarli in gemme da gioielleria è un'operazione molto delicata e difficile. Eventuali errori porterebbero alla perdita di notevoli somme di denaro. Il maggiore centro per il taglio dei diamanti è stato per molto tempo la città di Anversa in Belgio, recentemente si è però imposta a livello mondiale, per il taglio, la città indiana di Surat. Si valuta che attualmente oltre l'80% dei diamanti (specie quelli di piccola caratura) sia tagliato in questa città. Altri centri importanti sono Tel Aviv e New York. La forma più comune di taglio del diamante è quella rotonda, denominata a brillante. Con questo termine si identifica un taglio rotondo con minimo 57 faccette. La grande diffusione di questo taglio ha portato ad un equivoco: il pubblico tende ad identificare i termini brillante e diamante come fossero la stessa cosa. In realtà, il termine brillante identifica unicamente una pietra a taglio rotondo. Altri tipi di taglio, tra i più conosciuti e diffusi sono: il taglio a cuore, a brillante ovale, a marquise o navette, a goccia, a smeraldo etc etc...

– Avishay Namdar

I nostri valori

Professionalità e passione

Qualità

Top make
Siamo specializzati nella fornitura di “Top Make” da D a G color in nove qualità nel round e cinque qualità nella fantasia.

Scelta

Round e fantasia
Round dai 0.7 mm fino a 50 punti sciolti e fantasia (Marquise, Oval, Pear, Emerald) dai 5 punti ai 70 punti sciolti, sia per misure specifiche che per peso. Possiamo fornire anche altre forme su richiesta.

Servizio

Massima professionalità
Forniamo in tempi brevi a prezzi competitivi.
Su qualsiasi misura e qualità il nostro servizio è: preciso, calibrato e ricontrollato.
vuoi saperne di più?

Contattaci

saremo felici di aiutarti